Steve Jobs è, senza dubbio, una delle personalità più importanti del nostro secolo. Pochi hanno saputo rivoluzionare la società moderna come ha fatto Jobs. Su di lui sono stati scritti migliaia di articoli, riviste e libri ma l’unica biografia ufficiale è quella firmata da Walter Isaacson. Nella sua opera, intitolata semplicemente “Steve Jobs”, Isaacson racconta la storia del fondatore di Apple a 360° gradi, rilevandone anche lati umani e privati del tutto inediti.

Sinossi del libro

Oltre due anni di lavoro, più di 40 colloqui personali con Steve Jobs e oltre 100 interviste fatte a parenti, colleghi, amici e perfino concorrenti del genio della Apple: sono questi i numeri alla base della biografia di Isaacson. Come accennato, si tratta dell’unica biografia autorizzata da Steve Jobs: lo stesso Jobs ha collaborato in prima persona, senza però influire in nessun modo nè sul taglio editoriale né sui commenti degli intervistati.

Isaacson ha raccontato che è stato proprio Jobs a chiedere a tutti gli intervistati di essere il più sinceri possibile, senza omettere nulla, inclusi i litigi, gli scontri o i giudizi negativi sul suo operato. È proprio questa schiettezza che spicca nell’opera di Isaacson.

Dai racconti fatti in prima persona da Steve Jobs e dagli altri intervistati è possibile ricostruire la storia di quest’uomo che ha saputo modificare la vita di tutti noi.

Ciò che emerge è il ritratto di un perfezionista, estremamente esigente sia con se stesso che con le persone che lo circondavano. È proprio questa mania di raggiungere sempre il massimo che ha spinto Jobs a non mollare mai, anche quando era stato estromesso dalla sua stessa azienda. Al contempo è possibile scoprire il lato più sognatore e visionario di Jobs, le sue intuizioni più geniali, come quella del nome da dare all’azienda.
Tutto viene raccontato con la massima sincerità, e anche i giudizi negativi sul carattere di Steve Jobs- come la sua ossessione per il controllo, l’ostinazione per gli affari e il suo lato vendicativo e collerico- vengono espressi in modo netto, senza filtri e senza edulcorazioni. Anche Jobs non risparmia frecciate verso i suoi rivali, confidandosi con Isaacson come fosse in privato. E la forza di questo libro è proprio questa: la sua autenticità e verità.

Giudizio sul libro

Il racconto di Isaacson fluisce perfettamente, mantenendo sempre viva l’attenzione del lettore. Il linguaggio è diretto il che crea ancora più empatia con i destinatari. Da un punto di vista narrativo si segue uno svolgimento temporale lineare, partendo dall’infanzia di Steve Jobs sino ad arrivare alla sua malattia e agli ultimi giorni di vita. La sincerità delle interviste e la schiettezza del racconto, fanno di quest’opera non un semplice libro biografico ma una sorta di testamento morale lasciato da un vero genio del XX secolo. È un testo che consigliamo a tutti di leggere per capire meglio la vita e la psicologia di un uomo che ha creduto in un sogno: unire la creatività e la bellezza alla tecnologia.

Chi è Walter Isaacson

Nato a New Orleans nel 1952 , Walter Isaacson è uno scrittore e giornalista americano. È stato caporedattore del “Time” ed attualmente è Presidente e AD dell’Aspen Institute. Oltre alla biografia di Steve Jobs, Isaacson è famoso per aver scritto opere biografiche di grande successo come quella su Einstein, Leonardo da Vinci, Benjamin Franklin e Kissinger.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *